E-book oppure book?

Da molti anni la diatriba tra e-book e libri cartacei ha lasciato e sta lasciando ancora notevoli tracce di discussione. E’ chiaro che sono due modi differenti di leggere ma anche due formati che potrebbero convivere benissimo, a seconda della situazione.
La maggior parte delle persone abituate ai libri cartacei, ama sfogliare le pagine di un libro e sentirne il profumo della carta stampata. Però è innegabile che i vantaggi di un e-book sono numerosi e non solo per i prezzi che confrontati con i libri cartacei sono davvero molto ridotti ed economici ma anche per una questione di pura praticità. Gli e-book sono pratici e potrebbero sostituire in un futuro molto remoto i libri perlomeno dal punto di vista scolastico in quanto potrebbero essere introdotti nelle scuole superiori al posto dei libri di testo che normalmente vengono usati dagli studenti. Gli e-book sono anche pratici, ci stanno in una borsa, nella valigia, in uno zaino, nella tasca della giacca, insomma è la comodità ed un e-book può contenere fino a 1000 libri, una vera biblioteca viaggiante.Ci sono notevoli vantaggi per chi vuole leggere i libri in lingua straniera, grazie ai dizionari integrati è possibile aprire un pop-up con la definizione della parola tenendo premuto lo schermo. Tuttavia questi piccoli vantaggi non possono far scordare il fascino della carta tra le dita. Non è facile fare un paragone tra questi due “mondi” di lettura poichè le loro caratteristiche sono differenti, da una parte la praticità dell’e-book e dall’altra la bellezza del cartaceo.
Quindi perchè non rinunciare ad usare entrambi? Io lo faccio da sempre, a volte leggo un libro su e-book ed altre volte cartaceo, male non fa, l’importante è leggere sempre. Il modo con cui ci poniamo nel scegliere la tipologia di strumento di lettura è effimero.